Enterprise mobility – cosa determina la crescita?

Questo articolo fa parte di una serie di mie riflessioni sull’innovazione technology-driven, cominciata qui.

Con mobile computing si intende un modello di elaborazione distribuito che consente ai dispositivi mobili ed alle loro applicazioni di connettersi ed interagire con altri dispositivi/applicazioni e con server/servizi in un ambiente wireless.

L’Enterprise mobility, cioè l’utilizzo di dispositivi mobili per attività aziendali o per l’accesso ai prodotti/servizi dell’azienda è cresciuta significativamente negli ultimi anni grazie alla maggiore disponibilità di banda e all’accresciuta potenza elaborativa dei dispositivi, alla connettività (abbastanza) ubiqua ed alla pressione di clienti e dipendenti per l’utilizzo dei propri dispositivi.

Analogamente con quanto avvenuto con l’introduzione dei personal computers, è l’utente finale che, in qualche modo sta «tirando» per avere questa tecnologia, piuttosto che essere l’IT aziendale a promuoverne l’adozione. Come risultato, spesso, l’approccio architetturale risulta disomogeneo e lacunoso, a causa soprattutto di una strategia non chiara.

Ma andiamo per ordine: cosa sta spingend la crescita del mobile computing?

La proposizione di valore della connettività mobile si può esprimere in maniera abbastanza intuitiva con 5 caratteristiche principali di questo modello di computing:

  • L’ubiquità, il concetto che spesso abbiamo sentito come Any Time, Any Where, cioè la disponibilità di applicazioni, servizi e processi di acquisto in qualunque luogo e in qualunque momento.
  • La semplicità d’uso, che si esprime sia con la connessione veloce e trasparente a internet, intranet ed altri dispositivi, che con la semplicità del dispositivo che (rispetto al PC ed alle applicazioni tradizionali) richiede minori necessità di configurazione e aggiornamento.
  • La convenienza: l’utente deve solo possedere un dispositivo connesso ad una rete wifi.
  • La molteplicità di dispositivi che consente una grande varietà di configurazioni e personalizzazioni.
  • La ricerca ed utilizzo semplice di servizi geo-localizzati.

Mobile 1

Ci sono inoltre molti fattori convergenti che ne stanno spingendo l’adozione:

  • La crescita costante dei sottoscrittori di servizi mobile, con tassi che a livello mondiale sono costantemente al di sopra del 7% annuo, e che evoca le potenzialità insite nell’analogo scenario di crescita dell’internet negli anni ‘90.

Mobile 2

  • La crescita degli smartphones, che nelle economie mature hanno superato il 40% dei dispositivi mobili. Nel grafico vedete in verticale la % di dispositivi mobili tradizionali e in orizzontale gli smartphones, mentre il colore della bolla indica l’anno di riferimento e la dimensione della bolla il numero di dispositivi intelligenti. Come vedete già dal prossimo anno gli smartphones avranno superato il 50% ed in contemporanea stiamo assistendo all’esplosione dei tablet, che hanno tassi di crescita vicini al 25% annuo. Questa disponibilità ha dato un impulso enorme alla crescita delle app, con tassi di crescita del 30% annuo e numero di utenti quadruplicato in 5 anni. È interessante inoltre notare che l’interfaccia più semplice e accattivante e l’impressione di un ambiente maggiormente sotto controllo da parte dell’utente finale, abbiano fatto crescere l’utilizzo di app mobile molto più delle applicazioni web.

Mobile 3

Prosegue qui

disclaimer

Annunci

Dimmi la tua ...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...