8 marzo 2014: Io decido di Giulia Druetta – 20.2-2014

“Parto da alcune parole che ho scritto nella lettera di Paestum 2013 “Libere davvero. Libertà è poter essere, poter scegliere, poter desiderare. È una pulsione naturale, un bisogno palpabile, una lotta irrinunciabile”.

Qui, da tutte noi, cerco una risposta per dar senso a queste parole.

Si sta di nuovo combattendo una battaglia politica sul corpo delle donne, in un modo che abbiamo già vissuto.

Quest’offensiva si impegna su un doppio piano: dal basso, con la presenza dei no-choice negli ospedali, consultori (e a Torino di recente anche nei luoghi della formazione) e dall’alto nelle istituzioni europee e statali. La proposta di legge del governo del partito popolare conservatore spagnolo, oltre a riaffermare l’obiezione di coscienza per tutto il personale medico, introduce drastiche limitazioni alla possibilità di interrompere la gravidanza, attribuisce l’esclusiva decisione ai medici e riporta l’aborto a essere un reato.”

Continuate a leggere qui l’articolo, che è già molto esaustivo. Da parte mia alcuni spunti in più, per capire cosa sta succedendo … non solo in Italia …

http://www.contropiano.org/politica/item/22587-roma-le-donne-occupano-l-ordine-dei-medici-basta-obiettori-l-aborto-e-un-diritto

http://www.thedailybeast.com/articles/2014/02/27/the-medical-community-s-hidden-abortion-training-war.html

E vi lascio con un video che ho visto qualche tempo fa, e che mi ha fatto riflettere: La Mia Scelta Viene Prima.

Buon 8 marzo

Annunci

Dimmi la tua ...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...